FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI

FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI
Oktagon - Home Page Oktagon - Home Page
IL PIÙ GRANDE SHOW MONDIALE DI KICKBOXING

FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI
 
     
 
 

LOGO FIGHT1 NERO

LA TRAVERSATA DEL DESERTO.

LA TRAVERSATA DEL DESERTO.

09 giugno 2016

Egregio collega,

oggi parte per Corinto (Grecia) la Nazionale di Fight 1 Savate Italia per disputare i campionati europei juniores e seniores di Savate assalto (il contatto leggero della savate).

La competizione è organizzata dalla Federazione Internazionale di Savate che è l’unica esistente e riconosciuta da AIMS (già Sport Accord) in corsa per il riconoscimento al CIO.

In tale occasione abbiamo con piacere registrato il ritorno in Fight 1 dell’unico club di savate rimasto in F.I.KB.M.S.

Con questo si completa il quadro che vede Fight 1 Savate Italia avere il 100% delle ASD italiane di Savate nonché il totale controllo dell’attività internazionale di questa bella e storica disciplina che è in pieno rilancio.

I recenti campionati di Chiuduno (BG) e di Rimini in totale hanno registrato per la prima volta 166 partecipanti e la presenza a Oktagon, a Muay thai Time, a Petrosyanmania e a Fight Clubbing della savate PRO, nonché continui articoli su Samurai.

Questo dimostra quanto l’unione ed il lavoro professionale paghi e consenta una sempre migliore attività e sviluppo di una disciplina che nel passato era in netta sofferenza.

 

CONI E FIGHT 1.

La carta “savate” è oggi la chiave di volta di un processo che inevitabilmente deve portare il CONI a sanare “l’anomalia sportiva italiana” di una DSA che ha la delega per una disciplina che NON promuove a livello internazionale dal 2010 e a livello nazionale dal 2012, pur percependo cospicui contributi pubblici dal CONI anche in nome della savate.

 

LA GIUSTIZIA E’ LENTA MA ARRIVA SEMPRE.

Si parla da anni della questione CONI, ma le carte parlano chiaro: Savate e Muay Thai sono discipline la cui delega è impropriamente stata affidata ad altri che non siano i titolari dei riconoscimento internazionali riferiti ad AIMS.

Pertanto la traversata del deserto sta per finire.

 

UNA GRANDE CONFEDERAZIONE.

Certo, come tutte le maratone, sono gli ultimi km i più difficili.

Ma l’adrenalina di saperci nel giusto ci sostiene.

Come ci sostengono i risultati crescenti di un movimento sportivo che è riuscito in 3 anni a unire più realtà, creando i presupposti di una grande confederazione di sport da combattimento in cui le rispettive professionalità e deleghe siano rispettate, come i 1.500 di Rimini hanno dimostrato.

Sayonara,

Carlo Di Bla

Categoria: Oktagon - Notizie




TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI