MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI

MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI
Oktagon - Home Page Oktagon - Home Page
IL PIÙ GRANDE SHOW MONDIALE DI KICKBOXING

MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI
 
     
 
 

fede-4354-7776.jpg

FEDERICO AGOSTINO VINCE L’ ORO AI MONDIALI WMF DI MUAY THAI A PATTAYA IN THAILANDIA ; IL RESOCONTO DELLA SPEDIZIONE

FEDERICO AGOSTINO VINCE L’ ORO AI MONDIALI WMF DI MUAY THAI A PATTAYA IN THAILANDIA ; IL RESOCONTO DELLA SPEDIZIONE

14 marzo 2019

di Gianmario Girasole

Si conclude la spedizione della nazionale FIGHT1 di muay thai sponsored by Boxeur Des Rues ai campionati mondiali WMF di Pattaya in Thailandia, e il bilancio è di tutto rilievo con 1 oro, 1 argento e 4 bronzi.

 

LE SEMIFINALI

Italia da podio. In un clima di amicizia e coesione affronta la seconda giornata di gare con i sei  atleti italiani; il primo è il longilineo e tecnico Camilo Antony, 57kg, del team muay thai creed, che affronta la Francia nella semifinale mondiale. Antony è un atleta esperto e tecnico, combatte bene riuscendo a mettere a segno bellissime combinazioni braccia-gambe. Il match è in sostanziale equilibrio ma nel terzo round la Francia riesce a mettere quel “qualcosa in più”. Perdiamo di misura mostrando una bellissima muay thai made in Italy. Bravissimo Antony al suo esordio internazionale con la maglia azzurra che regala un bronzo alla nostra squadra.

 

È il turno di Riccardo Niki, nella 63,500kg, team muay thai Bologna. Riccardo è un ragazzo semplice e umile con un grandissimo cuore e combatte come un leone contro Irrany Furtado del team di Dina Pedro, Portogallo. Il team portoghese è uno dei migliori del panorama internazionale, i suoi atleti sono sparsi nei vertici delle varie classifiche mondiali delle migliori sigle e presto ad Oktagon vedremo in azione la star Diogo Calado. Il match è intensissimo con scambi duri da entrambe le parti, il portoghese riesce ad infilare un gancio che farà contare il nostro alfiere, pregiudicandogli il verdetto. Bellissimo match e grandissimo Niki, cuore da leone e secondo bronzo per l’Italia.

 

Ora combatte Catania Pietro, 67kg, team Sempre Avanti, Il più piccolo della squadra. Pietro è un ragazzo emotivo alla prima esperienza internazionale e questo pensavamo potesse pregiudicare la sua prestazione, fortunatamente questa sensazione si è vanificata al suono del gong. Combatte una bellissima semifinale contro la Francia e gli manca solo quel qualcosa in più per “grattare” la vittoria. Bravissimo Pietro, complimenti per il tuo esordio. Terzo bronzo per l’Italia.

 

Nella 75kg semifinale, ancora una volta, la sfida Italia-Francia. Matteo Musaró, team Oltrecorpo. Dopo lo spettacolare KO ai quarti di finale, non trova la soluzione con la Francia che, “sporcando” il match strategicamente, riesce ad imporre il suo gioco. Questa volta l’atleta italiano non trova la chiave di volta del match. Quarto bronzo per l’Italia.

 

Nella categoria 81 kg è il turno di Federico Agostino, team Tiger’s Temple. Italia-Polonia. Federico è un ragazzo che conosco bene, è alla sua quarta trasferta con la maglia azzurra; giá medaglia d’oro juniores, nella seniores non era riuscito a bissare il successo internazionale. Questa volta peró è un’altra storia, lucidissimo e tecnico si impone sulla Polonia mostrando una muay thai di pregiata fattura, con colpi d’anticipo e schivate millimetriche. Vinciamo in maniera elegante e tecnica. Prima finale per l’Italia.

 

È il turno di Enrico Pellegrino, team Oltrecorpo 86kg. Enrico è alla prima esperienza internazionale ed è opposto al forte atleta Uzbeko. L’italiano inizia il match leggermente fuori misura, il tempo di prendere le distanze e fulmina l’avversario con una splendida ginocchiata al viso. Vinciamo per KO dopo dieci secondi del secondo round. Bravissimo Enrico. Si conclude così la seconda giornata di gare per la nazionale italiana FIGHT1 sponsorizzata da Boxeur Des Rues.

 

LE FINALI E L’ ORO DI AGOSTINO

Giornata di finali e si comincia con la sfida fra Italia e Bulgaria, sono queste le due finali che ci aspettano. Negli 86 kg, Enrico Pellegrino, team Oltrecorpo, affronta l’esperto e titolato Ivan Ivanov. Nel primo round entrambi gli atleti sono guardinghi e si scambiano colpi singoli con cinico rispetto. Nel secondo round inizia la guerra con scambi duri da entrambi i fronti. Enrico colpisce e fa male, ma pare abbia timore di chiudere il match, e di questo i giudici se ne sono accorti. Il terzo e ultimo round è sostanzialmente simile al secondo. Il match risulta equilibrato e il verdetto ci vede sconfitti in quanto Il bulgaro appare più solido del validissimo atleta italiano. Bellissimo esordio internazionale che ha regalato all’Italia l’argento sul podio mondiale. Complimenti Enrico.

 

Ultimo a combattere per l’Italia è Federico Agostino, 81 kg team Tiger’s Temple, sempre Italia-Bulgaria. Il bulgaro è determinato, ma Federico non lascia nulla al caso, schiva e rientra mostrando una muay thai completa vincendo con stile i primi due round. Nel terzo round il bulgaro si gioca il “tutto per tutto” mettendo in difficoltà il nostro alfiere, il che riesce a trovare la soluzione tecnica per contrastare il suo avversario. Il verdetto non ha ombre e Federico è campione del mondo (nella foto). Bravissimo Federico. Bravissimi ragazzi.

 

FABIO SICILIANI “BELLISSIMA ESPERIENZA, GRANDE COESIONE E SPLENDIDI RISULTATI”

Nelle parole del CTN Fabio Siciliani c’ è tutta la soddisfazione per questa esperienza estremamente positiva “Bellissima esperienza, grandissimi risultati e grande coesione di squadra. Ringrazio il collega CTN Riggi Moise, che si è dimostrato un grande professionista e un ottimo tecnico di muay thai. Ringrazio la nostra Organizzazione FIGHT1, sponsorizzata da Boxeur Des Rues, ma soprattutto ringrazio gli atleti italiani che ci hanno deliziato con uno spettacolo eccezionale e ci hanno arricchito di emozioni uniche. Grazie ragazzi e complimenti”

Categoria: Oktagon - Notizie




TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI