MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI

MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI
Oktagon - Home Page Oktagon - Home Page
IL PIÙ GRANDE SHOW MONDIALE DI KICKBOXING

MONZA

SABATO
25 MAGGIO 2019

ACQUISTA BIGLIETTI
 
     
 
 

Unknown-1 2-7773.jpg

ENFUSION ROMA: ATTENTI A QUEI DUE.

ENFUSION ROMA: ATTENTI A QUEI DUE.

25 marzo 2019

Di Carlo Di Blasi

 

Sono stato a Enfusion Roma sabato scorso e vi dico che…mi sono divertito.

Una bella gara ben organizzata da un duo di promoters in gamba: Alessio Smeriglio e Andrea Ferioli. 

I nostri due promoters erano alle prese con una “bestia” di dimensioni mica da ridere: Enfusion. 

Si tratta per chi non lo sapesse del torneo di Edwin Van Os, mio vecchio amico dei tempi di It’s Show Time, che da diversi anni gestisce un circuito di talents utile per tante promotions.

Alessio e Andrea avevano deciso di portare l’evento a Roma. 

Facciamo l’analisi del gala.

 

PUNTI DI FORZA

Indubbiamente la card. Sulla esperienza di ciò che si è realizzato a Luglio scorso a Bellator Roma, Andrea e Alessio, che erano stati parte di quella organizzazione, hanno chiamato a raccolta per l’organizzazione, tutte le famiglie romane del fighting, a prescindere dalle appartenenze federali, ottenendo così un mix di estremo interesse per alcune sfide altrimenti difficili da realizzare. 

Ne cito una per tutti: De Domenico (PRO Fighting) vs Angelo Mirno, n 10 della classifica PRO di Fight1, stravinto a suon di low kick da questo ultimo mettendo così fine ad ogni pretesa di supremazia nella categoria 85Kg per alcuno fuori da FIGHT1.

 

IL PUBBLICO. 

Straboccante la presenza in sala. 

Tutto esaurito certamente in un palazzetto che il web indica a 1500 posti a sedere senza il ring. 

Quindi stimo 1200/1300, ma potrei sbagliare per difetto. 

 

L’ATMOSFERA.

Di grande gioia con gente che non si vedeva da tempo per vincoli federali che si salutava e beveva una birra insieme (io stesso l’ho fatto più volte). 

Una rimpatriata di vecchi amici. 

 

LA DIRETTA TV

A sorpresa Fight network Italia, ribattezzata FNTV, ha offerto la diretta di tutto l’evento. 

Bellissima iniziativa. 

Lo sport vive di dirette TV.

 

OSPITALITA’ E PROFESSIONALITA’

Alessio e Andrea pur impegnatissimi hanno dato attenzione e hanno curato tutti e tutto. 

Sempre presenti dentro e fuori la sala hanno accolto tutti mettendo a sedere gli ospiti con abbinamenti arditi a volte ma sempre piacevoli. 

 

I PUNTI DEBOLI: UFFICIALI DI GARA.

Onestamente uno solo ma grave a mio parere. 

Cartellino rosso per gli ufficiali di gara. Eppure, li conosco tutti (tranne uno Olandese) molto bene. Tutti ex Fenasco, tutti di esperienza, ma provenienti ora da diverse organizzazioni che indubbiamente hanno inficiato l’onestà dei verdetti e in un caso parliamo di un errore tecnico grossolano. Ma vediamoli nella sintesi. 

 

TACCINI VS FALCO

Taccini (Fight1) combatteva contro falco (Wtka).

Al primo round un gancio all’orecchio di Taccini a Falco ne provocava una ferita lacero contusa alla cartilagine dietro all’orecchio (mi è parso). 

Verdetto NO CONTEST. 

Mi spiace, ma qualora il colpo fosse stato scorretto o in un punto proibito, come la nuca, il NO CONTEST è corretto, ma su colpo corretto vince Taccini al primo round per ferita. La richiesta di revisione del verdetto è sacrosanto e consentita, perché trattasi di errore tecnico formale e non errore di merito.

Primo cartellino rosso. 

 

FARAONI (ITA) VS BOUBAKER EL BAKOURI (NL)

Mattia Faraoni (Fight1) mette a mal partito il campione olandese per due round ma perde il terzo round. 

Verdetto parità extra round.

Sgomento di tutti….

Il quarto round lo perde Faraoni che aveva la tibia aperta, verdetto: vince Mattia Faraoni.

Certo alla fine è stata fatta giustizia ma il costo dell’extra round è stato il peggioramento della ferita alla tibia di Faraoni.

Secondo cartellino rosso agli UDG.

 

FATMIR GORDI VS ALESSANDRO CRESCENZI

Fatmir Gordi (Fight1) batte indubbiamente Alessandro Crescenzi, ma i giudici decidono altrimenti e si va all’extra round che Gordi, effettivamente, perde…

Terzo cartellino rosso agli UDG.

 

Non vado avanti con i cartellini rossi perché se no l’articolo diventa troppo lungo e noioso ma sappiamo che errori non sono mancati.

Certo è che la presenza nella terna arbitrale di un personaggio noto più per il suo odio per Fight1 e la sua dirigenza non ha certo aiutato la serenità dei giudizi che finivano quasi sempre in extra round compreso il fortissimo Armanini, prossimamente a Oktagon Monza.

Ciò detto: bella serata, promossi i promoters a pieni voti, parola di Carlo Di Blasi.

 

 

Categoria: Oktagon - Notizie




TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI