BELLATOR ROMA

SABATO
14 LUGLIO 2018

ACQUISTA BIGLIETTI

BELLATOR ROMA

SABATO
14 LUGLIO 2018

ACQUISTA BIGLIETTI
Oktagon - Home Page Oktagon - Home Page

BELLATOR ROMA

SABATO
14 LUGLIO 2018

ACQUISTA BIGLIETTI
 
     
 
 

Il presidente di Bellator Scott Coker al Face to Face Giorgio Petrosyan (sinistra) vs Chingiz Allazov (destra)

BELLATOR ROMA, NOTTE DA GLADIATORI MMA E KICKBOXING AL CENTRALE DEL FORO ITALICO CON SAKARA E PETROSYAN

BELLATOR ROMA, NOTTE DA GLADIATORI MMA E KICKBOXING AL CENTRALE DEL FORO ITALICO CON SAKARA E PETROSYAN

11 luglio 2018

BELLATOR KICKBOXING

Kickboxing (Inizio h.17:30)

Il megashow del Centrale Live prenderà avvio con Bellator Kickboxing, la promotion fondata da Bellator nel 2015 con le più grandi stelle internazionali della kickboxing. Una Card mozzafiato con 9 incontri di altissimo livello, tra i quali spiccano il prestige fight del nostro Giorgio Petrosyan contro Chingiz Allazov e la supersfida al femminile tra le due regine d’Italia, Martine Michieletto e Gloria Peritore. Il match clou del primo atto metterà di fronte Gabriel Varga e Kevin Ross per il titolo mondiale di Bellator Kickboxing dei 65,7 kg..

57 KG. TARIK TOTTS (MAR) vs. LEONARDO CAPUTI (ITA) - La sfida di apertura vedrà protagonista il primo degli otto atleti romani, Leonardo Caputi, in un match di Savate PRO contro il marocchino naturalizzato italiano Tarik Totts. Caputi, savateur vicecampione europeo 2016 e terza forza dei mondiali 2017, è un atleta molto spettacolare dalle doti tecniche innate. Tarik Totts, genovese d’adozione, è il n. 1 del rating di Fight 1 la federazione degli sport da combattimento sia nel Fight Code che nel Muay Thai, un assoluto K.O. Man con gambe straordinarie e pugni d’acciaio. Il match si disputerà sulla distanza di 4 riprese da 2 minuti ciascuna.

70 KG. FLORENZO PESARE (ITA) vs. ANTONIO CAMPAGNA (ITA) La kickboxing entrerà in scena con un derby tutto italiano nella categoria dei 70 kg., di fronte Florenzo Pesare e Antonio Campagna. Pesare, fighter pugliese in forza al team Davide Ferretti, arriva come vincitore delle ultime selezioni Oktagon dello scorso 9 giugno a Manduria: nel suo palmares può vantare 1 titolo mondiale di Muay Thai Amateur e 2 titoli italiani Wako Pro, mentre il suo score è di 40 incontri disputati con 31 vittorie e 9 sconfitte. Antonio “El Rey” Campagna è un romano doc, popolare atleta del maestro Maccaroni in forza al team Alma Fortitudo. Già interprete di varie sfide internazionali, Campagna è stato medaglia d’argento agli europei Wako 2010, campione italiano 2012 e campione europeo AFSO 2015; il suo score è di 44 incontri disputati di cui 26 vittorie, 15 pareggi e 3 sconfitte. Match da 3 round di 3 minuti ciascuno con extra round in caso di parità.

77 KG. FATMIR GORDI (ALB) vs. DAVIDE ARMANINI (ITA) Nei 77 kg. si sfideranno il romano Davide Armanini contro l’albanese Fatmir Gordi. Armanini, fighter 27enne del “Roma Fight Club”, è appena entrato in Fight1 ma ha uno score record impressionante: 29-1, praticamente imbattuto se si toglie una sconfitta a inizio carriera (contro Gabriele Casella, nella card contro Negrea negli 83 Kg.). Gordi, atleta in forza all' ASD Spartan Dojo del Maestro Lorenzo Bandini, è un fighter tutta grinta, sacrificio e determinazione. E’ il vincitore delle selezioni di Oktagon. E’ stato lui a lanciare la sfida all’atleta romano tramite i social, individuando in Armanini l’uomo da “abbattere”. Entrambi sono picchiatori veri, e lo spettacolo non mancherà di certo. Il match sarà sulla distanza delle 3 riprese con extra round in caso di parità, ma visto il curriculum dei due sarà difficile che arrivi fino in fondo.

83 KG. ALEX NEGREA (ROM) vs. GABRIELE CASELLA (ITA) Un’autentica battaglia negli 83 kg. nel match tra il rumeno Alex Negrea e il romano Gabriele Casella. Soprannominato "Il Magnifico" per il modo in cui combatte, Casella è campione del Mondo WAKO PRO e campione del Mondo WMO di muay thai, titolo conquistato a Roma il 29 aprile 2017. Ventiquattro anni, il fighter romano combatte per il club romano Impact. Il potente bomber romeno Alexandru “Vulcano” Negrea è un abituè dei grandi palcoscenici mondiali: per la quarta volta salirà sul ring di Bellator dopo aver combattuto in circuiti importanti come superkombat in Romania ed in Italia. La sfida promette scintille perché i due non se le mandano a dire già da tempo, tutto è iniziato quando Negrea ha provocato Casella su Instagram col messaggio “Welcome in the jungle, signorino!”. Match da 3 round di 3 minuti ciascuno

91 KG. RAFFAELE VITALE (ITA) vs. MATTIA FARAONI (ITA) Derby italiano e sfida tra giganti, ecco nei 91 kg. il match tra Raffaele Vitale e Mattia Faraoni. Vitale, fighter casertano della palestra Fit&Fight di Casapulla, è due volte campione mondiale del K1 Open e recente bronzo ai mondiali IFMA del Messico. Il suo score è di 66 incontri disputati di cui 57 vittorie (10 per KO) e 9 sconfitte. Mattia Faraoni, 26enne romano del Raini Clan Roma, non è solo un kickboxer di fama con il suo terzo posto ai mondiali Wako di Brasile 2013, il bronzo agli europei Wako Bilbao 2014 e i tre titoli di campione italiano K1, ma è soprattutto nella boxe un nome di spicco nel panorama pugilistico romano. Proviene dallo shinseikai karate (karate a pieno contatto) da quando era bambino. Oggi è l’unico atleta italiano della storia ad essere divenuto campione d’Italia sia nella boxe che nella kickboxing. Il suo score nella kickboxing è di 31 incontri disputati di cui 27 vittorie e 4 sconfitte. Match da 3 riprese di 3 minuti ciascuna, con extra round in caso di parità.

56,7 KG. GLORIA PERITORE (ITA) vs. MARTINE MICHIELETTO (ITA) Tutta l’Italia attende la supersfida al femminile tra le due regine incontrastate della kickboxing nazionale, Gloria Peritore e Martine Michieletto, che si affronteranno nella categoria dei 56,7 kg.. Gloria Peritore, atleta classe 1988 di origini siciliane ma ormai da anni fiorentina d’adozione, è la campionessa mondiale nella categoria inferiore (54 kg.), già vincitrice di Bellator St. Louis, una bacheca ricca di titoli nazionali e internazionali tra cui spiccano anche il titolo mondiale ISKA 2014 e il titolo italiano PRO 2015. Martine Michieletto, valdostana doc, è la star di Fight 1, più volte campionessa mondiale dei 59 kg. e atleta di punta super sponsorizzata. Le due da tempo si mandavano segnali su chi fosse la migliore italiana sul ring, il verdetto lo conosceremo nella notte del Foro, con Martine che scenderà di peso e Gloria che salirà per incontrarsi a metà strada: nei 56,7 kg.. Si dice “catch weight” in gergo. Sfida sulla lunghezza di 3 round da 3 minuti, con extra round in caso di parità.

66 KG. DOMENICO LOMURNO (ITA) vs. GASTON BOLANOS (USA) Per il terzultimo match in programma sul ring il nostro Domenico Lomurno incrocerà tibie e guantoni contro lo statunitense Gaston Bolanos nei 66 kg.. Lomurno, barese classe ’94 del team New Diamond Altamura Cifarelli, ha staccato il pass per Bellator Roma nelle selezioni Oktagon del gala Cage Warriors a Manduria superando ai punti Luca D'Isanto nei 70 Kg.. Campione italiano per tre volte di fila per il titolo FIGHT1 Classe A e già campione del mondo Iska Amateur, l’atleta altamurano si è già distinto nel circuito di Bellator Kickboxing: lo scorso anno a San Josè in California ha tenuto testa alla leggenda americana Kevin Ross perdendo ai punti il match valevole per il titolo mondiale dei 65 kg. Bolanos, californiano classe ’92, è soprannominato “The Dreamkiller” (l’ammazzasogni): nel circuito di Bellator si è distinto anche nelle mma, famosa la sua gomitata rotante a Bellator 189 diventata virale sui social con un tremendo ko inflitto a Rick Gutierrez. Match da tre round di 3 minuti ciascuno, con extra round in caso di parità.

70 KG. CHINGIZ ALLAZOV (AZ) vs. GIORGIO PETROSYAN (ITA) Da anni si parla di questa sfida. L’attesa è terminata. Giorgio Petrosyan, leggenda vivente della kickboxing e orgoglio italiano nel mondo degli sport da combattimento, sfiderà il bielorusso Chingiz Allazov nella categoria dei 70 kg. “The doctor” ha vinto nel mondo tutto quello che c’era da vincere, compreso il famoso torneo K1 World Max in Giappone da cui è partito tutto il fenomeno della kickboxing.

Allazov è la star mondiale che a 25 anni ha appena vinto quello stesso torneo K1 vinto 10 anni fa da Petrosyan. I due si sono incrociati più volte in gare e manifestazioni varie senza legare mai particolarmente. Il motivo è antico. Giorgio è di origine armena mentre Allazov è nativo dell’Azerbaijan, due paesi da sempre in guerra di confine. Tra i due non c’è ne’ amicizia ne’ simpatia. Quando erano sponsorizzati dalla stessa azienda Giorgio e Chingiz si facevano mettere a cena a tavoli separati e in Hotel diversi. Nemmeno un cornetto volevano dividere… Allazov poi ha rilasciato una intervista in cui dichiara “L’era Petrosyan è finita…” Giorgio in diretta FB gli ha risposto”sarà guerra vera su quel ring a Roma”. Il match si disputerà sulla distanza di 5 riprese da 3 minuti ciascuna, con extra round in caso di parità.

65,7 KG. GABRIEL VARGA (CAN) vs. KEVIN ROSS (USA) – L’altro match clou di Bellator Kickboxing è quello che metterà in palio il titolo mondiale dei 65,7 kg.: di fronte il canadese Gabriel Varga e lo statunitense Kevin Ross. Due titani della kickboxing planetaria. Varga, per la cronaca, è l’interprete di 2 match storici nei 66 Kg. contro il famoso Serhiy Adamchuk contro il quale vinse il titolo mondiale di Glory. A seguire si aggiudicò anche il titolo mondiale Hero Legend in Cina, prima di incappare in Robin Van Roosmalen che, appena sceso di categoria, lo sconfisse togliendogli la cintura. Ingaggiato da Bellator nel 2014, Varga si è guadagnato nell’ultimo show di Firenze la possibilità di giocarsi la corona mondiale contro Kevin Ross superando il romeno Georghita al Mandela Forum. Match da 5 round di 3 minuti ciascuno. Kevin “The Soul Assassin” Ross, nato a Reading in Pennsylvania il 27 luglio 1980, già campione del mondo WBC di Muay Thai, un curriculum di 59 match con 47 vittorie di cui 16 per KO e 12 sconfitte. Arrivato a Las Vegas nel 1994 inizia a praticare la muay thai e si reca quindi in Thailandia dove si allena e combatte contro alcuni fra i più forti fighter del mondo ottenendo nel 2010 la nomina a “fighter nord americano dell’anno”. Dopo varie apparizioni nel circuito “Lion Fight” arriva a Bellator e batte Matteo Taccini a Torino nel 2016, sempre a Firenze supera nel 2016 Alessio Arduini e solo Hamza Imane nel 2017 lo stoppa a Firenze in un match non valido per il titolo. Il mondiale sarà sulla distanza di 5 round da 3 minuti.

_____________________________________________________________

Categoria: Oktagon - Notizie




TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI