FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI

FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI
Oktagon - Home Page Oktagon - Home Page
IL PIÙ GRANDE SHOW MONDIALE DI KICKBOXING

FIRENZE

SABATO
9 DICEMBRE 2017

ACQUISTA BIGLIETTI
 
     
 
 

KICKBOXING

BELLATOR KICKBOXING Kickboxing (Inizio h.19:00)

BELLATOR KICKBOXING Kickboxing (Inizio h.19:00)

07 dicembre 2017

 Bellator Kickboxing è la promotion fondata da Bellator nel 2015 con le più grandi stelle internazionalidella kickboxing. Dalle19:00 il via ad una Card mozzafiato con cinque incontri di altissimo livello, tra i quali spiccano le sfide dei nostri Hamza Imane e Piergiulio Paolucci contro due autentiche leggende come lo statunitense Kevin Ross e l'australiano John Wayne Parr. Tra le star più attese del secondo atto figurano anche gli incontri dei due famosissimi atleti a stelle e strisce Joe Schilling e Raymond Daniels.

 

66,5 KG. GABRIEL VARGA (CAN) vs. ROBERTO GHEORGHITA (SMR)–La sfida tra Roberto "Titano" Gheorghita e il canadese Gabriel Varga aprirà il secondo atto della notte del Mandela Forum nella categoria dei 66,5 kg.. Gheorghita è nato in Romania 25 anni fa ma vive e si allena da tantissimi anni a San Marino, contro Varga disputerà il match più importante della sua carriera, un incontro dal coefficiente di difficoltà altissimo:in palio non c'è solo la partecipazione a Oktagon Bellator ma anche il passaggio del turno che consentirà all'atleta, che uscirà vittorioso, di volare negli Stati Uniti a giocarsi la corona mondiale di Bellator Kickboxing contro Kevin Ross. Varga, per la cronaca, è l’interprete di 2 match storici nei 66 Kg. contro il famoso Serhiy Adamchuk, a Monza, contro il quale vinse il titolo mondiale di Glory. A seguire si aggiudicò anche il titolo mondiale Hero Legend in Cina, prima di incappare in Robin Van Roosmalen che, appena sceso di categoria, lo sconfisse togliendogli la cintura. Ingaggiato da Bellator nel 2014, esordì contro l’ungherese Gorbics che lo superò sorprendentemente a Budapest. A Firenze il canadese è a caccia del riscatto. Tre round da 3 minuti ciascuno più eventuale extra-round.

 

84,5 KG. JOE SCHILLING(USA) vs. FILIP VERLINDEN (BEL) - Altro incontro che promette grande spettacolo negli 84,5 kg. metterà di fronte due autentici “mastini” del ring: da una parte lo statunitense Joe Schilling, dall’altra il belga Filip Verlinden, due fighters che possono decidere il match in qualsiasi momento. Joe “Stitch'em Up” Schilling è nato a Daytona in Ohio il 13 gennaio 1984, combatte nella lega di Bellator Kickboxing dal 2016 dopo aver ottenuto grandi risultati in quella di Glory. Fighter di punta del brand di Scott Coker, vanta uno score con 31 incontri, 22 vittorie di cui 13 per k.o, e 9 sconfitte. Seguito dall’America Top Team e noto a tutti per la grande grinta e cattiveria con cui affronta sempre il ring, si è cimentato anche nelle MMA con minor fortuna, dove ha combattuto 7 volte vincendo 2 match e perdendo gli altri 5. Filip “The Belgian Bull” Verlinden è nato a Lier in Belgio il 26 dicembre 1982, anche lui è un atleta dotato di grinta e potenza, combatte per il Team Hemmers e ha una carriera di tutto rispetto durante la quale ha combattuto in vari eventi delle Glory World Series, con un record di 63 match con 44 vittorie di cui 16 k.o, 18 sconfitte e 1 pari. Tre round da 3 minuti ciascuno più eventuale extra-round.

 

74 KG. JOHN WAYNE PARR (AUS) vs. PIERGIULIO PAOLUCCI (ITA) -Un'altra grande sfida è pronta a regalare spettacolo ed emozioni sul ring del Mandela Forum. La leggenda vivente John "The Gunslinger" Wayne Parr torna in Italia dopo la sua ultima partecipazione a Torino dello scorso aprile dove ha vinto con uno straordinario calcio al viso contro l’italiano Calzetta. Ad affrontarlo il nostro Piergiulio Paolucci, nella categoria dei 74 kg.. Paolucci nasce il 27 giugno 1988 e combatte per il Team Egfighteam del Maestro Eugenio Carlini; nella sua carriera, dopo alcuni titoli, prosegue la sua ascesa che lo porta ad essere per ben 3 volte campione italiano FIGHT1, oltre a cogliere la prestigiosa cintura di campione europeo ISKA nel 2014. Il generoso e potente fighter italiano vanta uno score di 30 incontri di cui 24 vittorie (5 KO), 5 sconfitte e 1 pari. Per l'evergreen australiano ormai ogni aggettivo è diventato inutile, basti solo sottolineare come questo atleta continui a misurarsi con chiunque sul ring ma soprattutto con se stesso e regali sempre emozioni a tutto spiano. Parr combatte per il Team Boonchu Gym e nella sua incredibile carriera ha vinto titoli di ogni tipo, privilegiando la muay thai ma rivelandosi anche un grande combattente di K1. Il suo score parla da solo: 129 match, 97 vittorie di cui 44 per KO, 32 sconfitte. Match da tre round di 3 minuti ciascuno più eventuale extra-round.

 

68 KG. HAMZA IMANE (ITA) vs. KEVIN ROSS (USA) –Promette scintille la sfida nei 68 kg. tra l’italiano naturalizzato Hamza Imane e il famosissimo fighter statunitense Kevin Ross. Nato in Marocco il 17 agosto 1991 e soprannominato la pantera nera, Imane combatte per il Grifa Team seguito dai Maestri Alessandro Grifa e Claudio Melappioni. Già campione italiano PRO e campione FIGHT1 Thai boxe fight code rules nella classe dei pesi welter, Imane vanta uno score con 66 match, di cui 51 vittorie e 8 k.o, 13 sconfitte e 2 pari. Tra le sue qualità annovera una tecnica di primissimo livello e una grande capacità nella gestione del match, che spesso affronta portando continue, ficcanti e asfissianti combinazioni che hanno il pregio di fiaccare i suoi avversari. Brutto cliente Kevin “The Soul Assassin” Ross, nato a Reading in Pennsylvania il 27 luglio 1980, già campione del mondo WBC di muay thai, un curriculum di 57 match con 45 vittorie di cui 14 per k.o e 12 sconfitte. Arrivato a Las Vegas nel 1994 inizia a praticare la muay thai e si reca quindi in Thailandia dove si allena e combatte contro alcuni fra i più forti fighter del mondo ottenendo nel 2010 la nomina a “fighter nord americano dell’anno”. Dopo varie apparizioni nel circuito “Lion Fight” arriva a Bellator e batte a Torino nel 2016 Matteo Taccini ai punti e a Firenze il nostro Alessio Arduini per KO. Match da tre round di 3 minuti ciascuno più eventuale extra-round.

 

78 KG. GIANNIS BOUKIS (GRE) vs. RAYMOND DANIELS (USA)–Ultima sfida di Bellator Kickboxing sarà quella tra il greco Giannis Boukis e lo statunitense Raymond Daniels. Giannis "The Champ" Boukis è nato il 17 aprile del 1993 ad Atene, nella sua bacheca può vantare numerosi titoli internazionali, tra i più recenti spicca la cintura mondiale WKU di K1 e il titolo intercontinentale WKU Champion 2017. Ha uno score da professionista di 28 match con 27 vittorie (16 per ko) ed una sola sconfitta. Sul ring lo aspetta Raymond Daniels, fighter statunitense del team Los Angeles Stars, pluridecorato campione di karate (8 titoli nazionali americani e 10 mondiali), recordman di vittorie consecutive (17) nella World Combat League di Chuck Norris e stella delle Glory World Series con cui combatte 7 match nella categoria dei 77 kg con 4 vittorie e 3 sconfitte.Nel circuito Bellator è attualmente imbattuto ed è il detentore del titolo mondiale – 77 Kg ottenuto prima del limite contro l’ex campione Karim Ghajji (F). In Italia ha già battuto per KO il nostro Francesco Moricca a Torino in Oktagon 2016. Match da tre round di 3 minuti ciascuno più eventuale extra-round.

Categoria: Oktagon - Notizie




TIENI ALTA LA GUARDIA E SEGUICI